COME SCEGLIERE

COME SCEGLIERE


Come scegliere una BMX?


Chiunque può davvero diventare un vero pro-rider. Ti serve determinazione, duro lavoro e un po´di fortuna. Ma in primo luogo devi scegliere una bici adatta per le tue esigenze. Questo articolo ti darà alcuni consigli su come scegliere la tua prima BMX.

Suggerimenti per i genitori:


Nella scelta, si deve tener conto dell'età, del peso e dell'altezza del bambino in modo tale da scegliere la corretta taglia della BMX. Inoltre, è necessario rispondere alla domanda se si è disposti agli inizi a sorvegliare il vostro bambino e ad aiutarlo con la manutenzione della sua bici. Ed ultimo, ma non meno importante, non dovete dimenticare che questo sport appartiene agli sport estremi ed è molto importante anche l'acquisto di protezioni. Il casco è fondamentale, ma sono importanti anche guanti, gomitiere, ginocchiere e guanti.

Un paio di righe per i riders:


Se hai già deciso che la BMX ti piace davvero, dovresti cominciare a pensare di acquistare un giusto mezzo, adatto per progredire nel riding. Questo significa che le bici da € 150 non sono certamente quelle più appropriate perchè sono destinate ai princianti e sono di scarsa qualità e si romperanno dopo breve tempo. Anche se i genitori non saranno disposti a investire volentieri qualche centinaia di €, cerca di trovare una bici con prezzo e qualità abbordabile. Prova a concentrarti su marchi come Flybikes, Fitbikes, Kinkbikes o Verde. I componenti hanno un valore superiore al design e te ne accorgerai quando romperai i primi pezzi.

Elementi di una BMX:

bicibmx


1. Telaio


Dovrebbe soddisfare i seguenti requisiti:
Semplice con un design pulito
Avere i perni sul triangolo posteriore per poter montare il freno
Avere cuscinetti di MID size (più comune sulle BMX moderne)
Avere la serie sterzo ( headset) integrabile
Avere un droput posteriore (forcellini) con foro da 14 millimetri e spessore di 5 millimetri

Geometria del telaio:

telaio

TT - Top tube - Tubo superiore.

Il suo valore determina la dimensione del telaio. Si misura dal centro del tubo di sterzo al tubo centrale verticale. La misura va da 20 a 21.25 pollici. Se il tubo è lungo la bici è più stabile, mentre se è più corto è più reattiva. Inoltre questa misura determina la taglia del telaio. Una persona alta circa 1,75 mt dovrebbe utilizzare un telaio da 21 pollici, sebbene sia una cosa soggettiva.

CS - Chain Stay

Struttura del telaio posteriore. Lunghezza della CS dipende dalla lunghezza di TT. Misurato dal centro della mezzeria (dropouts).Un telaio da dirt o park normalmente ha un CS più lungo per avere maggiore stabilità mentre un telaio da street ha CS più corto per avere una maggiore reattività.

HT - Head Tube angle

Tubo di testa. È l'angolo con il quale la forcella è diretta verso la terra e quindi influisce sulla distanza della ruota anteriore dal telaio. Maggiore è l'angolo e minore è la distanza della ruota quindi favorisce i nose manual, mentre un angolo minore è preferibile per un assetto da dirt o park.

ST- Seat Tube angle

Tubo piantone.E' il luogo dove cade il baricentro; tipicamente ha un angolo71°.

DT- Down Tube

Tubo inferiore del telaio. Rafforza la struttura del telaio. Le bici migliori hanno la sezione ovale così è più resistente a deformazioni dovute ad urti.

BB Height

Bottom Bracker height - altezza di tubo piantone. La posizione dei cuscinetti di movimento da terra. Più in basso è questo componente, più è stabile la bici a velocità elevate. Più in alto è questo componente, più "viva" è la bici.

Seat Tube height

Standover - altezza del tubo sella - altezza del telaio. Si misura dal centro dei cuscinetti al centro del TT.

La scelta della dimensione:


Da 145 a 165 cm (altezza della persona)- la dimensione del telaio consigliata è 20"TT, 20,25"TT, 20,4"TT


Da 165 a 185 cm (altezza della persona)- la dimensione del telaio consigliata è 20,5"TT, 20,6"TT, 20,8"TT

Oltre 190 cm (altezza della persona)- la dimensione del telaio consigliata è 21"TT

Con la dimensione del telaio aumenta anche la dimensione dei componenti, manubrio, pedivelle.

2. Manubrio

bar


Può essere due pezzi o quattro pezzi.
Più largo si consiglia per i riders esperti.
Quelli di qualità più alta sono di acciaio al Cr-Mo con trattamento termico.

Geometria del manubrio:

Rise (height)/ altezza: min 8,25" per il rider a 165 cm min 8,75" per il rider oltre 180 cm


Width larghezza: da 28" (71cm)

Backsweep con piega: da 11"

3. Forcelle

fork


Non deve comprendere le saldature di riporto per il freno anteriore
Le forcelle più robuste e più resistenti sono di acciaio al Cr Mo
In gran parte basta l'albero di 10 mm.
Nei modelli più economici è di 14 mm, successivamente si può risolvere con la riduzione.
Le forcelle di qualità maggiore sono quelle con la rondella integrata per la serie sterzo.

Offset:

Flatland / Streetland : 0mm - 15mm
Street / Park : 15mm - 32mm
Trails / High Air : 25mm - 35mm

4. Pedaliere – Movimento centrale


Per la scelta è importante il peso del rider e lo stile di riding, per il quale sono destinate ( real-street, park, flatland, dirt).
Per il rider con un peso fino a 70kg sono adatte le pedaliere con l'asse da 19 mm, per i riders con un peso maggiore è meglio usare l'asse da 22 mm.
Le pedaliere possono essere bipartite (2-pz) o tripartite (3-pz). Nel caso di un due pezzi, l'asse è solidalmente connessa con una pedaliera mentre l'altra parte è scollegata. Nel caso di pedaliere tripartite, l'asse è scollegata dalle pedivelle e le pedivelle sono costituite da pezzi singoli.
La lunghezza media è di 175 mm.
Le pedaliere tripartite sono le migliori.
Real-street riders usano le pedivelle con l'asse di 22 mm e tripartite (3-pz).
Park, Dirt riders 19 mm.

5. Cuscinetti


Ci sono quattro dimensioni diverse: Mid size, Euro size, Spanish size e USA size.
L'altra divisione dei cuscinetti è su SB (sealed bearing- cuscinetti con la boccola) e BB (balls bearing- cuscinetti a sfere senza boccola). SB sono i migliori mentre i BB chiedono la miglior abilità nel fare la manutenzione e la qualità è più bassa. I cuscinetti BB si usano per la bici di qualità più bassa e una volta che si sostituiscono è necessaria la sostituzione delle pedaliere.
I migliori cuscinetti e più spesso utilizzati sono i Mid size e Spanish size.
Nel cercare il tipo esatto di cuscinetto per la bici, si dovrà inserire il modello esatto del telaio della bici e successivamente si dovrà trovare il tipo di cuscinetti.

6. Corona


Si consiglia di combinare 25T/9 o 28T/10, ciò contribuisce a diminuire il peso.
Si consiglia più di un fissaggio alla pedivella poichè prolunga la durata della vita del corona.
Le corone sono maggiormente da 28 o 25 denti.
Si consiglia uno spessore oltre i 5 mm.
Il foro centrale è di diamentro di 23,7 mm.
Più si connette la corona alle pedivelle e più la sua vita è lunga.
Spline drive sprocket è un nuovo sistema di fissaggio della corona. Un pezzo intermedio di metallo con 48 scanalature è inserito a incastro nel foro della corona. La corona diventa solidale all'asse delle pedivelle.

7. Catena


Catena a maglia intera: basso peso, il prezzo è medio.
Catena a mezza maglia: catena speciale per BMX, più costosa e un po' più pesante.
Larghezza delle catene:
3/32"- la più sottile catena, si usa nel bicross, è incompatibile con il driver e la corona della BMX.
1/8"- la catena più comune per la BMX.
3/16"- la catena più forte che non sempre possono essere compatibili con 9T o 8T driver.
Rapporto di trasmissione (numero di denti della corona/numero di denti del driver):
25T/ 9T
28T/ 10T
30T/ 11T
36T/ 13T

8. Pedali


Si usano quelli di lega, di alluminio, magnesio o PVC.
I pedali con filettatura da 9/16" sono compatibili con le pedivelle multiple( due pezzi e tre pezzi).
I pedali con filettatura da 1/2" sono compatibili solo con le pedivelle singole( un unico pezzo).

9. Hub Guard + Mozzi


Protegge raggi, mozzi e driver.
Fabbricato in alluminio o in plastica.
La forma varia a seconda che sia per il mozzo anteriore o posteriore.
Mozzo anteriore
Si trova sulla ruota anteriore.
E' meglio avere l'"hub guard" della stessa marca come il mozzo. Se non fosse possibile, è una buona regola orientarsi su un hub guard che abbia la forma più adatta al mozzo.
L'hubguard anteriore si infila semplicemente sul mozzo anteriore.
Mozzo posteriore
Ugualmente, come il mozzo anteriore anche il mozzo posteriore si protegge con il "hub guard".
Il "hub guard" si può inserire sul lato del driver o sul lato dove non c'è il driver.
Esistono due tipi di mozzo posteriore:
1. Mozzo posteriore con il filetto per la ruota libera
13T, 14T, 15T- hanno il filetto interno più piccolo e sono adatti solo per il mozzo flip-flop 16T e oltre- sono adatti per i mozzi classici
2. Mozzo posteriore a cassetta con il driver COG
La variante più affidabile del mozzo posteriore – utilizza le mollette più resistenti. Di solito sono dotati di cuscinetti di qualità tipo SB.
La durata di vita del mozzo dipende dal passaggio di collegamento delle catene a causa della rotazione delle pedivelle, pegs (ad asse piegata si danneggiano il driver e i cuscinetti nel mozzo) e dallo stile di guida.
Per 8T driver è opportuno usare la catena a mezza maglia.

10. Raggiatura


Nella maggior parte dei casi le ruote sono raggiate con 36 raggi, per le ruote posteriori si talvolta usano i 48 raggi.
La lunghezza più comune è di 186 mm.

11. Cerchio posteriore


Dovrebbe essere più robusto di quello anteriore perché viene caricato molto di più. È meglio usare i cerchi saldati anzi che quelli congiunti come "pin joint". È opportuno che la loro superficie frenante sia piatta.

12. Cerchio anteriore


E' raggiato in gran parte con 36 raggi ed é più leggero e può avere lo spigolo smussato.

13. Pneumatico posteriore


Può essere più stretto del pneumatico anteriore, lo spessore più comune è 2.20.
Pneumatici con il tallone a filo sono più idonei per i riders di real-street. Rafforza la parete laterale del pneumatico in grinding.

14. Pneumatico anteriore


Sull'anteriore si usa un pneumatico più spesso, a volte fino a 2.25 ", con il battistrada più alto.
Anche nel caso del pneumatico anteriore è idoneo il tallone a filo.

15. Leva del freno


La usano principalmente i riders di Park o dirt jump.
Si può scegliere dalle più robuste o leggere.
Altrettanto importante è lo spessore della vite di bloccaggio.

16. Cavo del freno (bowden)


É spesso usato il cavo con una maglia interna speciale (Linear brake cable), permette di riavvolgere manubrio senza ridurre l'efficacia della frenata.

17. Rotore/twister


Consente di girare il manubrio di 360°, mantenendo le prestazioni di frenata.

18. Freno


Freno completo comprende la leva del freno, 2 cavi superiori, 1 paio di cable stoper, 1 cable adaptor, un rotore, 2 cavi inferiori, 2 funicelle inferiori e un freno.
Deve sempre funzionare, dato che accelera l'imparare dei trick del 55%.
Per la maggior parte delle BMX si usa solo il freno posteriore.

19. Gyro Plate


É una rondella sotto il piantone, si inserisce sul canotto di sterzo con due filetti per viti di bloccaggio.
Serve per separare i cavi dei freni e funicelle che vanno dalla leva del freno al rotore.

20. Piantone


È posto tra manubrio e forcella.
Conosciamo il Topload Stems (montaggio in posizione orizzontale) e Frontload Stems (fissaggio nella parte anteriore orizzontale del piantone).
Per Park e Trails si può scegliere i piantoni più leggeri, fresati con viti cave.
Per Real street sono adatti i piantoni più robusti senza spigoli vivi e senza viti cave.
Il piantone lungo è più stabile, con il piantone corto è più facile da fare nosewheelie e manual.
Rider con il peso oltre 80 kg dovrebbe prendere in piantone più robusto senza viti cave.

21. Sella + tubi sella


I tubi sella più comuni sono quelle Pivotal.Tutte le marche hanno gli stessi tipi di serrature e di tubi sella. La novità sono i tubi sella combo dove la sella è fissata al tubi sella ed ha un basso peso.

22. Manopole + bar end


Ci sono diversi tipi di manopole da scegliere. Spesse, sottili, più lunghi, più corti, con flangia e senza
I bar end sono realizzati in gran parte in PVC e di solito sono inclusi alle manopole, i terminali di metallo durano più a lungo, ma sono molto più pesanti.
E' decisamente sconsigliabile a guidare senza i terminali, perchè può causare gravi lesioni.

23. Pegs


É un accessorio per la BMX e si utilizza per fare grind o manovre di flatland.
Il giovane rider, grazie a questi impara diversi trick ed essi lo aiutano a imparare anche più tardi i trick più difficili. All'inizio è bene montare solo due peg dal lato dove si tiene il piede in avanti, successivamente si possono montare quattro peg per imparare più trick. I pegs aumentano lievemente il peso della bici.

24. Protezioni


Un'altra parte integrante del rider BMX dovrebbero essere le protezioni. Ti proteggono di tutti i giorni dalle ferite lievi, ma anche quelle più grandi. Grazie a loro si imparano più rapidamente i diversi trick e puoi avanzare i tuoi limiti. Quindi eviti diverse abrasioni e contusioni varie, le quali potrebbero scoraggiarti. E, naturalmente, le protezioni aiutano ad avere anche a una maggiore fiducia e coraggio nella riding.
Le protezioni non devono mai essere larghe, dovrebbero avere la taglia esatta. Dopo circa un mese di riding sempre un po' cedono. Se hai le protezioni di una taglia corretta, hanno la funzione di protezione e rinforzo per le caviglie e le ginocchia durante il riding.
Protezioni BMX di base:
Gomitiere
Guanti (per la taglia si misura - circonferenza palmo della mano, la lunghezza del guanto è la somma di lunghezza del dito medio più palmo)
Ginocchiere (per la taglia si misura - circonferenza e lunghezza ginocchio)
Parastinchi (per la taglia si misura- circonferenza e lunghezza tibia)
Cavigliere (misura unica)
Pulizia BMX protezioni:
Rimuovere l'inserto in plastica dalle protezioni tibia
I velcri devono essere chiuse su tutta la loro lunghezza, altrimenti si rovinano
Lavaggio alla temperatura massima di 40 gradi
Si consiglia di lavare i guanti BMX a mano

 

Accesso

This website uses cookies. More info.

Accetto i termini commerciali a Accordi per gli utenti. Consulta la nostra Informativa Privacy per gli utenti per informazioni sul trattamento dei tuoi dati personali.